“La mia storia di acconciatrice è iniziata per caso in un salone in auge negli anni ottanta. Ero piccola, come ha scritto Fred Buscaglione in una sua canzone, e tanta gente tutta insieme, mi incuteva timore. Avevo quindici anni, età in cui tutto è favole e fantasia, mi sentivo attratta da quel mondo frequentato da donne (sirene) che amavano giocare con i loro “fili”. Ho imparato molto in fretta, affascinata da questa strada tutta da esplorare, che il pianeta femminile si esprime anche attraverso i capelli. Magia: acconciature, colori, mèches, tagli, una giostra di vivacità che ruota intorno all’incontro con la propria bellezza. Capelli, personalità e psiche si concentrano nella realizzazione di un taglio o un nuovo colore. Ai tempi pioniera, in un viaggio a New York, contattai una tra le prime aziende produttrici di colori naturali per capelli. Grande novità! Colorare i capelli senza chimica e contemporaneamente renderli sani e belli, innovazione a cui il pubblico ha risposto positivamente. In seguito l’esperienza si è allargata all’estetica del corpo, della pelle e del trucco ben fatto. Ho aperto due saloni, anni di lavoro tra pubblico fedele e amato. Un giorno nasce in me il desiderio di scrivere sulle pagine le esperienze condivise con amiche e clienti, riscoprendo l’antico significato delle sirene vestite dei soli capelli”.

× Sentiamoci su Whats Up